Sei su Archivio / 2014 / libri

 

 

Biblioteca delle donne Soverato

Cineforum 2014

Con tutta la forza necessaria

a cura di Paola Nucciarelli

Gruppo-cinema BDS - Soverato

 

Banner-Biblioteca-DonneQuest’anno il gruppo Cinema ha visto la partecipazione di Rosalba Aversa, Adriana Esposito, Rosa Mangione, Maria Procopio,  Maria Grazia Riveruzzi e della sottoscritta.

Abbiamo preso visione di molte pellicole, sia italiane che straniere.  Siamo arrivate al punto in cui le scrittrici hanno superato come numero gli scrittori e le donne registe stanno trovando qualche “misero” finanziamento in più rispetto agli anni passati e riescono a mettere la firma su nuovi film nonostante il documentario intitolato Registe di Diana Dell'Erba ci ricordi che a dispetto dei  progressi, in Italia su 100 registi, ancora solo 7 siano donne.

Sembra che qualcosa stia  cambiando.

Noi ci vogliamo credere.

Ci piace fare politica utilizzando come strumento il cinema delle registe allo scopo di analizzare l’agire del simbolico femminile. Un film è un’opera d’arte completa che racchiude scrittura, sceneggiatura,  scenografia, fotografia, musica, montaggio, effetti speciali, costumi, trucco e regia. Un film  di una regista ha anche qualcosa da dire in modo diverso, in un altro modo. Ha uno “sguardo altro”.

Attraverso la centralità dello sguardo femminile di un film vogliamo dare un senso al nostro muoverci nel mondo, vogliamo autodefinirci. Le pellicole che proponiamo ci mettono drammaticamente di fronte alle difficoltà che incontrano ancora le donne nella vita reale, quando vivono la loro vita. Dalla natura e misura del conoscersi, mostrarsi, definirsi, deriva la natura e la misura della libertà e dignità delle donne. Per vivere, a volte solo per sopravvivere, in questa realtà ancora a misura maschile ci vuole molta forza e si possono commettere anche degli errori. Alcuni film costituiscono atti politici coraggiosi in cui la denuncia può servire come sprone al mutamento, altri offrono un bilancio fra progetti di vita e realizzazione dei propri desideri.

Abbiamo scelto 4 film di registe italiane:  4 sguardi femminili sul nostro piccolo mondo,  il particolare che diventa universale.

Nel primo film che proponiamo, Viaggio sola di Maria Sole Tognazzi, la protagonista è una donna libera, si sente quasi una privilegiata.  Ma sarà vera libertà la sua ? Oppure fa un lavoro che la obbliga alla solitudine? La regista ci fa riflettere sui cambiamenti delle persone in questa società, in questa epoca così incerta e disordinata.

Siamo un umanità disperata, disposta a credere a qualsiasi cosa o persona: ne  I baci mai dati di Roberta Torre la protagonista è costretta a trasformarsi in una fabbrica della speranza per gente al limite del grottesco che vive nella periferia più desolata. Si assiste alla processione di persone comuni che affrontano i problemi della quotidianità attraverso una religiosità esasperata ai confini della superstizione.

In Un giorno speciale, Francesca Comencini ha l’ambizione di raccontare l’Italia delle periferie, del precariato giovanile, della mercificazione del corpo delle  donne. La libertà di disporre del proprio corpo che si tramuta in qualcosa di orribile quando si diventa imprenditrice della propria bellezza. La regista svela senza pietà  un’emergenza che va affrontata, lo strapotere maschile nelle stanze dei bottoni a danno dei giovani, ma in particolare delle giovani.

L’ultimo film della nostra rassegna è Miele di Valeria Golino dove si affronta un altro tema scottante di straordinaria attualità: l’eutanasia. La regista lo fa in maniera lieve,  attraverso una delicata e forte ragazza: Miele, una donna autonoma, libera nel sesso e  dai moralismi, ma che mantiene una sua etica intransigente con la quale non si sente di scendere  a patti.

 

 Guarderemo storie di donne girate da donne e che ci riguardano profondamente in quanto donne e proveremo un’infinità di  emozioni come dolore per la solitudine, rabbia, tenerezza, complicità, desiderio di relazione, riconoscimento delle nostre necessità …. E tanto altro.

Le donne desiderano stare nel mondo con agio e cercano di realizzare questo desiderio insopprimibile tanto che diventa elemento fondamentale, Con tutta la forza necessaria da qui il titolo della nostra rassegna.

 Paola Nucciarelli

 Soverato, 19 febbraio 2014

 

 

 
frase..............................
© 2007 Biblioteca delle donne - Soverato (CZ)
 
     Area riservata      © 1996 - 2020 Biblioteca delle donne - Soverato (CZ)      Webmaster - www.sistemic.it
noleggio lungo termine www.sistemic.it bed and breakfast soverato la villa nobilina poletani